Festa internazionale dell'ostetrica

5 MAGGIO 2014
LA PROMOZIONE DELLA SALUTE MATERNO INFANTILE NEL MONDO.

IL CONTRIBUTO E LA PRESENZA DELL'OSTETRICA
Per festeggiare insieme la Giornata dell'Ostetrica - Max 100 partecipanti
L'evento è GRATUITO CON ACCREDITAMENTO ECM Numero di Crediti 4
Sede evento: Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze Via Folco Portinari, 5 Firenze
Le iscrizioni vengono raccolte da MCR CONFERENCE

 

Un inizio della vita sano e dolce è il fondamento di una vita d'incanto.

La pace nel mondo può venir costruita cominciando oggi, un bambino per volta.

Ibu Robin Lim Ostetrica - Premio per la pace Alexander Langer 2006

La donna gravida è come un grande vascello che ha bisogno di un buon timoniere: una saggia e attenta ostetrica.
Sii dolce nella tua opera, perché ciò è più utile della durezza: il dolore del parto è grande e perciò acconciati all’umore della paziente. Non affannarti mai se qualcosa non va per il suo verso: chi è padrone dei propri nervi può rimediare a tutto e soprattutto quando le cose vanno al passo.
La natura opera delle meraviglie quando meno si pensa e, se essa è in difetto, la si deve aiutare, usando sempre la prudenza.

Tratto da "Istruzioni per mia figlia"
Madame Boursier, celebre ostetrica parigina, 1600

"i vostri figli non vi appartengono. Sono i figli dell'appello che la vita fa a se stessa. Li mettete al mondo, ma non li create. Abitano con voi, ma non sono vostri. Potete donare loro il vostro amore, ma non i vostri pensieri, poiché loro hanno la loro immaginazione. Potete provvedere ai loro corpi, non alle loro anime poiché esse abitano nella casa del domani, dove non potete entrare neppure in sogno. Potete sforzarvi di essere come loro, ma non tentate di renderli simili a voi, poiché la vita non torna indietro e non si ferma a ieri. Voi siete gli archi con i quali i figli sono lanciati come frecce viventi..." Kahlil Gibran, Il Profeta

Sforzati fino all'ultimo giorno della tua vita di apprendere, e il fare ciò richiede grande umiltà poiché gli orgogliosi non conquistano i cuori di chi possiede i segreti. (...)

La natura opera delle meraviglie quando meno si pensa a se essa è in difetto la si deve aiutare, usando sempre molta prudenza.

Louise Bourgeois (1563-1636)